F/ART è tra i vincitori del talent show SMATH

F/ART è tra i vincitori del talent show SMATH

venerdì 22 novembre 2019 | Arte, Blog, News, News&Press
Immagine di  F/ART è tra i vincitori del talent show SMATH

Metti insieme 23 imprese, 44 artisti internazionali, l’università Ca’ Foscari di Venezia. Ed il talent show è pronto, o quasi. Ma andiamo per ordine.

Tutto inizia il 28 marzo 2019 quando, al CaFoscari Challenge School, presso il Vega Park di Marghera (Venezia), l’università Ca’ Foscari di Venezia presenta il progetto SMATH, con l’obiettivo di attivare, in sette regioni europee, una serie di "creative nests”. Marisa Graziati, AD di F/ART, è sul palco assieme ad altri imprenditori di rilievo internazionale, tra cui Mariacristina Gribaudi e Agnese Lunardelli, e ad alcuni esponenti del mondo della cultura per portare la testimonianza del mondo imprenditoriale, quale luogo di sviluppo e contaminazione delle relazioni tra imprese e artisti.

Con il successivo evento del 23 aprile, nella cornice del Premio Arte Laguna, all’Arsenale di Venezia, nascono i primi approcci ai Creative Nests (nidi creativi) spazi di dialogo e contaminazione in cui artisti e imprenditori progettano insieme nuovi prodotti e servizi, trasformando il sistema di relazioni tra cultura e impresa e generando insieme idee creative. Prendono così vita le atmosfere creative” in cui si respirano e si scoprono i benefici della connessione tra il mondo della produzione artistica e quello dellimprenditoria più attenta alla creatività. F/ART si distingue subito tra le 23 imprese, ricercata com’è dagli artisti che vogliono scoprire il magico mondo del neon e dell’arte luminosa ad esso associata.

Tra maggio e giugno si svolgono tre appuntamenti presso altrettante aziende partecipanti al contest: F/ART viene scelta per il primo incontro, quello di apertura dei nidi creativi veri e propri. In queste occasioni, attraverso il collaudato metodo dello speed date, ogni azienda ha la possibilità di colloquiare con gli artisti presenti. Nascono così le prime idee, suggestioni, ipotesi di alleanze impresa-artista. Su 44 artisti in totale, ben 15 scelgono F/ART come possibile partner, sottoponendo all’attenzione del nostro team le proprie idee. Il gruppo di valutazione è lo stesso di ogni proposta artistica che arriva in azienda, sia essa per una richiesta di partnership o di sponsorizzazione. I direttori artistici Marotta & Russo in primis, per valutare la pertinenza del progetto alla vision e al progetto aziendale nel mondo dell’arte, il responsabile marketing Enrico Moro per il bilancio di costi e benefici, l’amministratore delegato Marisa Graziati per la sostenibilità economica, l’ufficio ricerca & sviluppo per l’analisi della fattibilità.

Nel corso dell’estate, attraverso numerose riunioni, avviene la selezione. Emergono e si salvano tre idee di altrettanti artisti, meritevoli di ulteriori approfondimenti e discussioni, che si verificano spesso di persona, in azienda, e a volte tramite videochiamata, in un’ottica port-modernista in cui lo spazio-tempo tende ad annullarsi.
Specie in questa delicata fase, una ringraziamento particolare va dedicato al gruppo di lavoro del progetto SMATH che ha sostenuto le imprese e gli artisti ed ha agevolato le relazioni, gli scambi, la circolazione delle idee. Quindi grazie al prof. Fabrizio Panozzo, a Silvia M. Carolo e a Marcello Libralato.

Si chiude il capitolo estivo con la fase più faticosa e delicata perché, dopo mesi di lavoro assieme agli artisti, devi dire addio a due dei tre progetti selezionati in precedenza per portarne solo uno alle finali. Solo uno su tre. Ma è nostro compito, selezionare e decidere, e lo facciamo con la stessa professionalità e fermezza di sempre.
Ci si rimette al lavoro, questa volta con il solo artista prescelto per partecipare alla finalissima. Non è un artista solo, ma un duo di artisti, Federico e Giordano per l’esattezza, che assieme formano lo Studio Tonnato. Si affina ulteriormente il progetto, si preparano le slide per la presentazione, e la si espone in due eventi distinti, la si migliora ancora in vista dell’evento finale, il Pitching Event del 15 novembre 2019.

L’incontro, la finalissima, si svolge al Campus Scientifico di Mestre dell'Università Ca’ Foscari di Venezia. Sono ammessi 13 coppie finaliste, 13 imprese con altrettanti artisti che presentano con un pitch di 8 minuti i progetti ad una giuria di esperti già informata sullo sviluppo delle collaborazioni in corso. Al termine dell’incontro la giuria premia 6 progetti, quelli maggiormente rispondenti ai criteri del Progetto con una residenza d’artista di natura progettuale.

 

Tra i vincitori, F/ART con il duo Studio Tonnato.

Il progetto indaga le possibilità di riscoperta e valorizzazione del territorio del Terraglio, la strada napoleonica che congiunge Venezia a Treviso, lungo la quale ha sede la nostra azienda. E' un percorso di Land Art Industriale da cui nascerà un Museo dellAccumulo” che vuole valorizzare la stratificazione industriale, produttiva, socio-culturale-economica dellarea attraverso una lunga serie di installazioni artistiche, luminose e non, ubicate nei luoghi simbolo dell’operosità e della cultura trevigiana.