Installazioni neon da non perdere durante le feste natalizie

Installazioni neon da non perdere durante le feste natalizie

venerdì 13 dicembre 2019 | Arte, Eventi, Blog, News&Press
Immagine di  Installazioni neon da non perdere durante le feste natalizie

 

Durante le festività a cavallo tra Natale, Capodanno ed Epifania è il momento giusto per dedicarsi ai viaggi e cultura. Per gli amanti della neon art, F/ART ha raccolto una serie di suggerimenti su dove poter vedere opere, mostre e installazioni a neon sia in Italia che nel mondo.

Vuoi segnalare altri eventi? Contattaci!
Questo articolo verrà aggiornato costantemente, consigliamo di consultarlo anche a distanza di tempo.

 

ITALIA

 

Milano (MI) – Cerith Wyn Evans. ....The illuminating Gas

Date: 31 ottobre 2019 – 23 febbraio 2020
Dove: Pirelli HangarBicocca
Costo: gratuito
Orari: giovedì – domenica, ore 10-22
Link: Pirelli HangarBicocca

Artista: Cerith Wyn Evans tra gli artisti inglesi più acclamati degli ultimi decenni. Si contraddistingue agli esordi per la creazione di cortometraggi sperimentali. A partire dagli anni Novanta si dedica alla realizzazione di sculture, installazioni, fotografie e interventi site-specific o performativi. La sua ricerca si focalizza sul linguaggio e sulla percezione e si caratterizza per l’utilizzo di elementi effimeri quali la luce e il suono. Adopera frequentemente lampade a catodo freddo (neon).
Mostra: “….the Illuminating Gas” presenta 24 lavori tra sculture e installazioni monumentali a neon che occupano oltre 5000mq di Pirelli HangarBicocca. Lungo le navate gli elementi sono sospesi e si sviluppano in un’elaborata partitura visiva.
 

 

 
Foto: Agostino Osio / su concessione di Pirelli HangarBicocca

 

Bassano (VI) – Francesco Candeloro. Occhi del Tempo & Templi di Luce

Date: 7 settembre 2019 – 20 gennaio 2020
Dove: Chiostro, Museo Civico Bassano - Piazza Garibaldi 34, Bassano del Grappa (VI)
Costo: ingresso libero
Orari: tutti i giorni 10-19, chiuso i martedì non festivi, 25 dicembre e 1 gennaio
Link: Musei civici

Artista: l’artista Francesco Candeloro pone al centro della sua ricerca le dimensioni della luce e del colore che, insieme a forma e segno, proporzione, ritmo e movimento, costituiscono chiavi di lettura per approfondire dinamiche temporali e spaziali.

Mostra: Occhi del Tempo & Templi di Luce
Candeloro posiziona l’opera all’interno del pozzo centrale del Chiostro, alludendo alla cuspide del campanile della vicina Chiesa di San Francesco, con dei movimenti di luce generati dall’accensione alternata di neon colorati. Il lavoro per i Musei Civici di Bassano del Grappa si completa con l’opera Templi di Luce, un intervento permanente che entra a far parte delle collezioni cittadine pensato ad hoc per due finestre del bookshop, trasformate in opere d’arte

 
Foto: Lorenzo Ceretta / su concessione dei Musei Civici Bassano

 

Milano (MI) – G+G. Son et lumière

Date: 4-23 dicembre 2019
Dove: Galleria Rossana Orlandi – Via Bandello 14 Milano
Costo: gratuito
Orari: Lunedì-Sabato 10-19. Chiuso domenica, 25 dicembre, 6 gennaio
Link: Galleria Rossana Orlandi

Artisti: G+G provengono da varie esperienze di lavoro: nella musica, nel design, nella scrittura e nell’imprenditoria. Hanno cominciato a collaborare a progetti di arte concettuale nel 2014. Le loro opere sono esposte in maniera permanente presso la Galleria Rossana Orlandi.
Mostra: I personaggi dei fumetti, che sono sempre stati l’allegra cifra stilistica degli autori, questa volta non sono più soltanto spettatori ma diventano attori che, entrando al centro delle opere, le fanno rivivere quasi come pieces teatrali, comunicando la loro empatia con il linguaggio onomatopeico tipico dei cartoons. La presenza del neon inoltre, esaltando ancora di più l’emotività della comunicazione verbale, vuole nel contempo rievocare il grande filone degli artisti da Dan Flavin a Kosuth.

 


Foto su concessione della Galleria Rossana Orlandi


Torino (TO) – Luci d’Artista

Date: 29 ottobre 2019 – 12 gennaio 2020
Dove: centro della città, diverse zone
Orario: accensione serale delle luminarie
Link: Spazio TorinoContemporaryArt Piemonte, pagina facebook

Artisti: Mario Merz, Joseph Kosuth, Michelangelo Pistoletto, Marco Gastini,Luigi Stoisa, Alfredo Jaar
Manifestazione: Luci d’artista è un progetto della città di Torino nato nel 1998  con l’obiettivo di portare l’arte fuori dagli spazi istituzionali. La rassegna propone nel territorio urbano uno speciale percorso lungo il quale il pubblico potrà cogliere le diverse visioni poetiche espresse dalle opere realizzate da artisti accomunati dall’attrazione per la luce, elemento immateriale ricco di potenziale. Ci sono 25 installazioni: 15 nel centro e 10 nelle circoscrizioni.

 

 
“Amare le differenze” di Michelangelo Pistoletto / ​“Cultura=Capitale” di Alfredo Jaar / “Il volo dei numeri” di Mario Mertz


 

EUROPA

 

Madrid (Spagna) – Mario Merz. Time is Mute

Date: 10 ottobre 2019 – 29 marzo 2020
Dove: Palacio de Velázquez, Parque del Retiro, Museo Reina Sofía
Costo: gratuito
Orari: 10-18 (chiuso 25 dicembre, 1 e 6 gennaio)
Link utili: Museo Reina Sofia

Artista: Mario Merz è un artista chiave per comprendere l’evoluzione dell’arte europea nella seconda metà del ventesimo secolo. Merz usava oggetti riciclati e materiali di origine organica (sabbia, argilla, cera, ecc) e di origine industriale del consumismo moderno (luci al neon, vetro, cavi, quotidiani, ecc)
Mostra: “Time is Mute” esplora vari aspetti dei lavori di Merz attraverso una selezione di oltre 60 pezzi. La mostra rivisita gli artefatti e motivi artistici che hanno reso famoso l’artista, e aggiunge anche progetti meno conosciuti che ha realizzato all’inizio e alla fine della sua carriera.

 

 

Foto su concessione del Museo Reina Sofia

Varsavia (Polonia) – Il museo del Neon

Dove: Neon Muzeum – Building 55, Soho Factory, Ul. Mińska 25, Warsaw (Polonia)
Costo: a partire da 2€ circa
Orario: lunedì, martedì, giovedì, venerdì 12-17. Sabato 12-18. Domenica 11-17
Link: Neon Muzeum

Mostra: il museo è dedicato alla documentazione e archivio di insegne a neon del periodo della guerra fredda. La collezione permanente comprende centinaia di opere al neon. Il Neon Muzeum ha in corso anche una campagna volta a proteggere e conservare le ultime importanti insegne nel loro ambiente urgano originale.


Foto su concessione del Neon Muzeum di Varsavia

 

Singen (Germania) –  Laddie John Dill. Museum Art&Cars

Dove: MAC, Museum Art&Cars, Parkstrasse 1, D-78224 Singen am Hohentwiel
Costo: 8€
Orario: da mercoledì a venerdì 14-17. Sabato 13-17, domenica 11-17. Chiuso lunedì e martedì
Link: Museum Art&Cars Singen

Artista: Laddie John Dill è nato nel 1943 a Long Beach (California). si è laureato presso l'istituto d'arte Chouinard nel 1968. Dill divenne apprendista tipografo e lavorò a stretto contatto con artisti affermati, come Robert Rauschenberg, Claes Oldenberg, Roy Lichtenstein e Jasper Johns. Il lavoro di Laddie John Dill è nelle collezioni permanenti di istituzioni nazionali e internazionali come il Museum of Modern Art di New York; Museo d'Arte della Contea di Los Angeles, California; Museum of Contemporary Art, CA; Museo di arte moderna di San Francisco, California; High Museum, GA; The Phillips Collection, DC; Chicago Art Institute, IL; Smithsonian, DC; Museo d'Arte Moderna della Louisiana, Danimarca; Pio Monte della Misericordia, Italia; Museum of Contemporary Art di San Diego, CA; e Museo Jumex, in Messico. Attualmente vive e lavora a Venice, in California, dove mantiene uno studio.
Mostra: "California Abstract" mostra opere di Laddie John Dill e Todd Williamson in due mostre separate che interagiscono con automobili storicamente significative curate con gli artisti. Una simbiosi unica di due artisti internazionali di Los Angeles altamente decorati. Laddie John Dill mostra alcune delle sue opere al neon in combinazione con le sue opere in metallo.

 
Foto su concessione del Museo Art&Cars MAC

 

Mendrisio (Svizzera) - Koen Vanmechelen. The worth of life
Date: 4 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020
Dove: Teatro Architettura Mendrisio, Via Turconi 25, 6850 Mendrisio, Svizzera
Costo: 7-10€
Orario: martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica: ore 12-18. Giovedì 14-20
Link: Teatro architettura Mendrisio

Artista: Koen Vanmechelen è un artista fiammingo che impiega una varietà di approcci differenti alla sua pratica interdisciplinare, dalla pittura e scultura, dai video alle installazioni, dal disegno alla lavorazione del vetro, oltre alle sue iniziative artistiche con soggetti viventi. E’ noto per noto per le sue sperimentazioni e contaminazioni tra arte e scienza.
Mostra: “The Worth of Life 1982-2019”, a cura di Didi Bozzini, oltre sessantacinque lavori, realizzati tra il 1982 ed il 2019, ne raccontano l’articolato percorso artistico mettendo in evidenza gli aspetti più prettamente plastici dell’opera dell’artista, con un’attenzione particolare al suo carattere neo-barocco. Lungo il percorso espositivo - tra sculture, dipinti, neon, fotografie e installazioni Vanmechelen concepisce l’arte come prassi di re-invenzione della natura, porta di accesso privilegiata ai suoi segreti e presupposto della sua salvaguardia.

 
Foto: Enrico Cano. Su concessione del Teatro dell’architettura Mendrisio.

 


STATI UNITI

 

Las Vegas – Tim Burton. Lost Vegas

Date: 15 ottobre 2019 – 15 febbraio 2020
Dove: Neon Museum - The Neon Museum 770 Las Vegas Blvd., North Las Vegas, NV 89101
Costo: 24-30$
Artista: Tim Burton è un regista originale di gran successo famoso in tutto il mondo per i suoi live-action e film di animazione.
Orari: il primo tour inizia alle 9.00, mentre l’ultimo alle 23.30
Link Utili: Neon Museum, Biglietti

Mostra: Lost Vegas comprende installazioni digitali e scultoree, alcune delle quali site-specific, che celebrano i collegamenti di Tim Burton a Las Vegas e alla storica cultura del neon. Il campus del museo è trasformato dalla visione dell’artista e dal posizionamento delle sue opere nuove e già esistenti. I riferimenti ai film di Burton richiamano in particolare Mars Attack! e Beetlejuice.

 

 

Foto su concessione del Neon Museum di Las Vegas

 

Toledo (OH) – Joseph Kosuth. The way in which language signifies is mirrored in its use

Date: da dicembre 2019
dove: Museo d’Arte di Toledo 2445 Monroe Street, Toledo, OH
Costo: gratuito
Orari: martedì e mercoledì, 10-16; giovedì e venerdì, 10-21; sabato 10-17; Domenica 12-17. Chiuso il martedì e durante le festività principali.
Link: Toledo Museum of Art

Artista: Joseph Kosuth è uno dei pionieri dell’arte concettuale e installazioni artistiche; i suoi lavori hanno consistentemente esplorato il ruolo del linguaggio e significato nell’arte.
Opera: The way in which language signifies is mirrored in its use è un’opera al neon commissionata dal TMA e progettata dall’artista. Kosuth sta citando il filosofo austriaco Ludwig Wittgenstein, che scrisse sul linguaggio ed esplorò la relazione tra concetto, forma e funzione. La frase al neon ci chiede di fermarci e pensare per un momento. La relazione tra concetto e forma è uno dei temi cari ai lavori di Kosuth.


Joseph Kosuth, The way in which language signifies is mirrored in its use, 2019, neon, Purchased with funds from the Libbey Endowment, Gift of Edward Drummond Libbey, PC2018.31.01

 

San Francisco – Neon tour

Date: 12 e 14 dicembre 2019 / 4, 10, 18 gennaio 2020 / 8, 13, 15 febbraio 2020
Dove: Città di San Francisco
Costo: 15-30$
Orari: pomeriggio-sera
Link utili: SF Neon

Tour: Percorso guidato per visitare i neon storici dell’area di San Francisco. I tour partono nel tardo pomeriggio e terminano la sera in modo da poter osservare al meglio le luci delle lampade a catodo freddo. I posti a disposizione sono limitati e il mese di dicembre è già tutto pieno, conviene prenotare per tempo!

   
Foto su concessione di SFneon.org

 

Glendale (CA) – MONA. Museum of Neon Art

Dove: MONA Museo del neon. 216 S. Brand Blvd., Glendale, CA 91204
Costo: a partire da 5$ (gratis per bambini sotto ai 12 anni)
Orari: da mercoledì a sabato 12-19, domenica 12-17. Chiuso da lunedì a martedì oltre che Natale e 1 Gennaio.
Link: Neon MONA

Museo: Il Museum of Neon Art è l'unico museo al mondo dedicato esclusivamente all'arte dei media elettrici, che da oltre 3 decenni espone belle arti elettriche e cinetiche con esempi di insegne al neon storiche. Il MONA di Glendale ha un'aula dove i visitatori possono osservare abili artigiani del neon che fabbricano e lavorano il tubo di vetro. Sono attive anche lezioni pratiche per imparare questa affascinante forma d'arte.

Mostra in corso: NOCTAMBULANT: NEW WORKS BY DAVID OTIS JOHNSON
Nottambulo è un'esperienza dinamica e multisensoriale, è lo stato surreale del sonnambulo. Il neon è spesso associato ad attività notturne, poiché le persone si trovano e si perdono sui percorsi della città illuminati da insegne al neon con un bagliore confortante e allo stesso tempo inquietante.
Le sculture di Johnson si irradiano oltre i confini delle loro superfici incontaminate. Una serie di luci colorate si fonde nella galleria per trasfigurare il visitatore in illuminazioni atmosferiche. Ispirato all’Op Art, al minimalismo e al movimento californiamo “light and space” degli anni '60 e '70.

 
Foto su concessione di Museum of NeonArt MONA