Biennale Light Art a Mantova

Biennale Light Art a Mantova

mercoledì 18 luglio 2018 | News, News&Press
Immagine di  Biennale Light Art a Mantova

Informazioni

 

Evento: Biennale Light Art

Dove: Palazzo Ducale Mantova, Italia

Edizione: seconda

Inaugurazione: Sabato 21 Luglio 

Periodo: 21 Luglio - 7 ottobre 2018

Ingresso: libero

Curatore: Vittorio Erlindo

Artisti: Donatella Schilirò, Federica Marangoni, Nicola Evangelisti, Massimo Uberti, Edward Shuster+Claudia Moseley, Marco La Rosa, Davide Dall'Osso, Romano Mantovani Boccadoro, David Dimichele e Fardy Maes.

Sponsor&partner: F/ART

 

Citazioni

 

Vittorio Erlindo, curatore e ideatore della mostra:

“La luce disegna e colora le cose, i paesaggi, gli ambienti, le città e la vita degli uominiLa sfida eterna tra il buio e la luce è in continuo divenire e mai si concluderà. L’uomo, nella breve storia della sua apparizione sulla terra, si è reso protagonista di continue invenzioni che ci consentono oggi di illuminare ed essere illuminati 24 ore su 24. Dopo secoli di studi e ricerche per avere più luce artificiale, tuttavia, è propria di questo tempo la costruzione in laboratorio del buio assoluto, che sembra tuffarci in quella tenebra primordiale che la scienza ha immaginato esistere prima della comparsa delle stelle, e che sembra riportarci all’origine profonda di noi stessi e dell’universo. Un altro modo per rammentarci che, senza il buio, la luce non apparirebbe e che, senza luce, nulla sarebbe accaduto nella lettura dell’universo: entrambe essenze inscindibili della natura, indispensabili per comprendere il contemporaneo”.

Pietro Assmann, direttore del Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova:

“La Biennale illuminerà creativamente alcuni dei più prestigiosi spazi esterni di Palazzo Ducale: il prato della Cavallerizza e il loggiato di Eleonora, il porticato sotto la Palazzina della Rustica opera di Giulio Romano e il fossato del Castello di San Giorgio”.

 

Massimo Uberti

 

In particolare Massimo Uberti (artista italiano specializzato nella light art) ha realizzato un'opera al neon di 27metri di diametro che riprende il disegno che Giulio Romano (architetto e pittore della prima metà del 1500) teneva in mano nel ritratto realizzato da Tiziano Vecellio.
Questa opera verrà posizionata nel cortile della Cavallerizza presso Palazzo Ducale ed è liberamente visitabile.

Le lampade a catodo freddo dell'artista sono illuminate da trasformatori per neon F/ART.