Design@Large: Serge Latouche: «Il climate change è anche colpa del design»

Design@Large: Serge Latouche: «Il climate change è anche colpa del design»

lunedì 03 giugno 2019 | Parlano di noi, News&Press
Immagine di  Design@Large: Serge Latouche: «Il climate change è anche colpa del design»
L’economista francese Serge Latouche, partigiano della decrescita, ha parlato ieri a Treviso, ospite di F/Art, di obsolescenza programmata: che progetta a tavolino l’invecchiamento e l’irrilevanza dei prodotti per spingere i consumi. «Il design ha contribuito alla sua diffusione che alimenta il climate change», ha detto. Perché la parola design è ormai irrimediabilmente legata allo styling.
 
Anche il design è complice della propaganda che ci ha portati a diventare consumatori prima che cittadini. E della sovrapproduzione che sta portando il pianeta alla distruzione.
Lo ha detto l’economista e ideologo della decrescita Serge Latouche ieri sera a Treviso – dove era ospite di un’azienda che non temeva di mettersi in discussione.con uno che predica la durabilità dei prodotti (F/Art realizza trasformatori per luci al neon che durano una vita). E le sue considerazioni, lette con la lente della cultura del progetto, fanno capire.una cosa: che la parola design è irrimediabilmente associata a quella di decorazione, tendenza, moda spiccia e usa-e-getta.

Fonte: Design@Large
Testo: Laura Traldi
Articolo completo: qui