F/ART sponsor dell’undicesima edizione del Triennale Design Museum

F/ART sponsor dell’undicesima edizione del Triennale Design Museum

mercoledì 11 aprile 2018 | Rassegna stampa, News, News&Press
Immagine di  F/ART sponsor dell’undicesima edizione del Triennale Design Museum

Il neon per il design

14 aprile 2018 – 20 gennaio 2019

 

F/ART, azienda leader internazionale nel settore della produzione di trasformatori per neon fondata nel 1945 a Treviso ed oggi diretta da Marisa Graziati, nel corso del 2017 ha promosso importanti manifestazioni internazionali nell’ambito dell’arte e  del design, dal Salone del Mobile alla Biennale di Venezia, dalla fiera Artissima alla mostra dedicata agli ambienti di Lucio Fontana all'Hangar Bicocca.
Nel 2018 l’azienda prosegue il suo impegno con la sponsorizzazione dell’undicesima edizione del Triennale Design Museum attraverso la produzione dell’installazione al neon presentata nell'ouverture della mostra, spazio scenografico dedicato al tema della vendita e della distribuzione del design oggi.

La curatrice della sezione Chiara Alessi insieme a Leonardo Sonnoli e ai progettisti Calvi Brambilla raccontano come i processi oggi di costruzione del design siano profondamente mutati - dichiara la direttrice Silvana Annicchiarico - e inscenano una sorta di città in cui domina la circolazione della merce attraverso nuovi canali distributivi. Una sorta di Blade Runner, o di Chinatown, una città in cui dominano le scritte.

Parlando di un modo di acquisto e vendita che è cambiato idealmente quelle scritte al neon esplodono, si frantumano – commenta Leonardo Sonnoli, designer dell’installazione. Le scritte non solo ricordano i luoghi fisici dei mercati internazionali, da Piccadilly Circus a Times Square, ma evocano anche il ruolo iconico del neon nella cultura del XX secolo: da quando infatti più di cento anni fa un barbiere di Parigi accendeva l’insegna di un piccolo negozio chiamato Palais Coiffeur, il neon è passato dall'essere strumento vivace capace di attirare i turisti in ristoranti, negozi o tavole calde, al diventare un tratto riconoscitivo delle grandi città, fino ad essere assunto come materiale privilegiato delle poetiche di molti artisti contemporanei. Sono le caratteristiche del materiale ad esercitare tuttora un grande fascino per artisti e designer, come ricorda Sonnoli:

I colori brillanti, la dinamicità e il ritmo che si può conferire alla parola con i temporizzatori, oltre alle sovrapposizioni della luce. Una parola statica può assumere le caratteristiche di una poesia visiva cioè il ritmo, la presenza o l’assenza sul foglio/muro, aggiungendo la possibilità di occupare anche la terza e la quarta dimensione.

Le ricerche espressive costruite sulla luce sono, per loro natura, strettamente connesse al progresso della tecnica e delle tecnologie relative alla produzione di fonti luminose: Per questo motivo è fondamentale il supporto e la consulenza delle aziende produttrici, continua il designer. È sulle competenze, infatti, che si qualifica il know-how di F/ART:

F/ART da un lato assiste tecnicamente e progettualmente designer, artisti ed architetti per valorizzare le loro opere – afferma Marisa Graziati, AD dell’azienda - dall’altro vuole far conoscere ad un pubblico sempre più vasto le potenzialità del neon nell’arte, nell’illuminazione di design e nella comunicazione luminosa non solo in termini di duttilità plastica, ma anche di durata, economicità e qualità della luce.

 

DOWNLOAD COMUNICATO STAMPA