LuceWeb: L'omaggio di Massimo Uberti a Giulio romano

LuceWeb: L'omaggio di Massimo Uberti a Giulio romano

martedì 24 luglio 2018 | News&Press, Rassegna stampa
Immagine di  LuceWeb: L'omaggio di Massimo Uberti a Giulio romano

Dal 21 luglio al 7 ottobre, in occasione della I Edizione della Biennale Light Art di Mantova, Massimo Uberti (1966), tra i più importanti artisti di light art, ha ideato un viaggio metaforico nel tempo e nello spazio, dal passato al presente, attraverso forme geometriche simboliche – come il cerchio –, linee rette e superfici “disegnate” con il neon, rigorosamente bianco, quale metafora oggettiva e artificiale di un vedere soggettivo.
A Palazzo Ducale, Uberti incastona “architetture luminose” che sarebbero piaciute a Brunelleschi e Palladio, che rispecchiano la sua concezione umanistica del mondo: forme uniche nell’oscurità che altrimenti resterebbero nelle tenebre, per rivelare lo spazio, l’architettura, l’ambiente interno ed esterno, pubblico e privato, della città, d’impatto straniante, silente, metafisico.

 

Leggi l'articolo completo su LuceWeb qui.